22

Mar10

news

Sistemi di climatizzazione a soffitto radiante: Aspetti prestazionali.

Sistemi di climatizzazione

Ai sistemi di climatizzazione a soffitto radiante sono riconosciute ottime prestazioni, in termini di efficienza energetica e comfort ambientale, con riferimento particolare alle esigenze di comfort e raffrescamento ambientale connesse al periodo estivo. Infatti, se in rapporto al funzionamento come sistema di climatizzazione invernale i sistemi a pavimento radiante evidenziano le migliori prestazioni in relazione alle condizioni di comfort ambientale che si vanno a determinare(1), in rapporto al funzionamento in fase estiva le prestazioni di un sistema a soffitto radiante possono essere giudicate migliori se paragonate a quelle offerte da altri sistemi di climatizzazione estiva, radianti e non.
Certamente i climatizzazione estiva a soffitto radiante richiamano i progettisti ad una più attenta progettazione, basata su una accurata valutazione dei carichi termici interni ed un assolutamente preciso dimensionamento del sistema. …leggi

0 Commenti

10

Mar10

Architettura bioclimatica | news

Tipologie impiantistiche a confronto: pavimento e soffitto radianti.

Ai fini di chiarire pregi e difetti dei sistemi radianti a pavimento ed a soffitto per il condizionamento degli ambienti, è opportuno mettere in relazione i requisiti dei differenti sistemi con i vincoli che questi pongono in rapporto agli spazi ed agli ambienti di installazione. Tale analisi va condotta in rapporto al funzionamento in riscaldamento invernale ed a quello in raffrescamento estivo. Ciascuno dei sistemi infatti presenta particolari aspetti negativi e/o positivi in rapporto allo specifico periodo di condizionamento ambientale considerato.

…leggi

1 Commento

10

Mar10

Architettura bioclimatica | news

La climatizzazione radiante. Pavimento, soffitto o parete radiante?

La ricerca tecnologica indica attualmente differenti strategie percorribili per una adeguata attuazione degli obiettivi di comfort ambientale in ambiente indoor, con particolare riferimento alle esigenze di climatizzazione invernale ed estiva degli ambienti. L’uso di camere di prova specificamente dedicate alla individuazione dei parametri ambientali (temperatura, velocità dell’aria, ecc.) propri delle condizioni microclimatiche indotte dalle differenti tecnologie di condizionamento degli ambienti, nonché preposte all’individuazione delle specifiche rese termiche in riscaldamento ed in raffrescamento per ciascuna delle differenti tecnologie utilizzabili, ha reso disponibili dati, tabelle e diagrammi in riferimento ai quali, utenti finali, progettisti ed imprese del settore possono orientarsi ed indirizzare le loro scelte. …leggi

2 Commenti

02

Mar10

Geotermia | news

La geotermia in Italia.

In rapporto all’utilizzazione dell’energia geotermica in Italia occorre preliminarmente operare una distinzione tra l’energia geotermica utilizzata per la produzione di energia elettrica e l’energia geotermica utilizzata per la produzione di energia termica. Infatti seppur complessivamente il nostro Paese si colloca tra i primi al mondo nell’utilizzazione dell’energia geotermica, occorre rilevare che risulta particolarmente importante la produzione di energia elettrica da fonte geotermica, mentre minore risulta la produzione di energia termica, ovvero l’utilizzazione diretta del calore geotermico. …leggi

0 Commenti

01

Mar10

Architettura bioclimatica | news

Geotermia e teleriscaldamento: l’esempio di Ferrara.

Tra il 1956 ed il 1960, nell’ambito di una campagna di sondaggi effettuati nella pianura Padana e rivolti all’individuazione di nuovi giacimenti di idrocarburi, in località Casaglia, nei pressi di Ferrara, venne scoperto un bacino sotterraneo di acqua calda giacente mediamente ad una profondità di circa 2000 metri, caratterizzato da una temperatura prossima ai 100°C. …leggi

0 Commenti

18

Feb10

Geotermia | news

Sistemi geotermici a scambio termico con il terreno.

Nel quadro dei sistemi e delle tecnologie geotermiche una specifica trattazione meritano i sistemi a scambio termico con il terreno. In questo caso non si sfrutta il calore presente naturalmente nel sottosuolo, come accade ad esempio nel caso dei sistemi geotermici con serbatoi ad acqua dominante o a vapore dominante (vedere anche l’articolo “La tecnologia dei sistemi geotermici”), ma bensì viene attuato uno scambio energetico-termico con il terreno, prelevando o cedendo energia termica a seconda delle specifiche esigenze.

…leggi

0 Commenti

18

Feb10

Geotermia | news

La tecnologia dei sistemi geotermici.

I sistemi geotermici propriamente detti, ovvero quelli che sfruttano direttamente il calore presente nel sottosuolo (vedere anche l’articolo “Geotermia ed impianti geotermici”), possono essere classificati sostanzialmente in tre categorie, alle quali corrispondono tre differenti modalità tecnologiche di sfruttamento del calore geotermico:

- Sistemi geotermici con serbatoi ad acqua dominante
- Sistemi geotermici a vapore dominante
- Sistemi HDR (Hot Dry Rock)

I Sistemi geotermici con serbatoi ad acqua dominante utilizzano e producono acqua allo stato liquido oppure miscele di acqua e vapore. …leggi

0 Commenti

04

Feb10

Geotermia | news

Impianti geotermoelettrici.

Gli impianti geotermoelettrici utilizzano la risorsa geotermica per la produzione di energia elettrica. In particolare viene utilizzato il vapore che si forma naturalmente nel sottosuolo a grandi profondità (oltre 1 Km) e che in talune zone risale sino agli strati superficiali del terreno, rendendo possibile una sua utilizzazione in termini di produzione energetica. …leggi

0 Commenti

04

Feb10

Geotermia | news

Geotermia ed impianti geotermici.

La geotermia, ovvero la produzione di energia per mezzo di fonti geologiche di calore, è annoverata nell’elenco delle energie rinnovabili sin dalla legge n.10 del 9 gennaio 1991(1). Le tecnologie geotermiche si pongono come importante opzione nell’ambito della produzione energetica da fonte rinnovabile e da molto tempo la ricerca tecnologica sta sviluppando e sviluppa tutt’oggi sistemi ed apparati in grado di utilizzare la risorsa geotermica per la produzione di calore nonché di elettricità, soprattutto in riferimento agli insediamenti edilizi ed al fabbisogno energetico degli stessi. …leggi

0 Commenti

13

Gen10

news

Il tempo di ritardo negli edifici. Variazioni climatiche esterne ed effetti indoor.

Tempo ritardo

All’interno degli edifici gli effetti dell’interazione involucro/ambiente risultano più o meno sensibili in funzione delle specificità formali-dimensionali e fisico-costitutive. …leggi

0 Commenti

Tools